La relazione a distanza

  Versione 1.4   ?

Con la tecnologia di oggi, le distanze d'amore non sono mai state così semplici da superare, eppure tante coppie finiscono per perdersi proprio per questo motivo.

Io stesso per anni ho cercato un aiuto, un libro, una qualsiasi cosa che potesse aiutarmi ad affrontare la mia storia a distanza ma con grande rammarico devo dirvi che non ho trovato nulla di tutto ciò. Per questo motivo, chiunque si trovi in questo tipo di situazione è costretto a fare l'autodidatta, a provare su se stesso tanti modi di vivere il rapporto a suo rischio e pericolo. 

Visti i miei quasi 7 anni di esperienza, con alti e bassi, cercherò di dirvi tutto quello che so, lasciando intendere che ovviamente ho un bel po' di cose da migliorare ed imparare.

Una relazione a distanza è una relazione uguale alle altre, solo che i dubbi e le paure relative alla coppia, logicamente, sono maggiori. Tenete ben presente che in una relazione a distanza un partner può tranquillamente avere 10 amanti senza che l'altro se ne accorga; per questo motivo è molto facile che nascano dubbi, anche pesanti, che possono causare la rottura del legame.

Dato che un rapporto a distanza è essenzialmente uguale agli altri, bisogna rispettare i cardini fondamentali della coppia con ancora più rigore:
In un rapporto a distanza, dato che si usa molto il telefono, si dialoga tantissimo ed è fondamentale avere discussioni con un interesse reciproco, tanta comprensione ed empatia, perché purtroppo non è possibile avere la rassicurazione di un abbraccio, un bacio o una notte d'amore.

Riuscire a capire il proprio partner solo dal tono di voce diventa quasi indispensabile, senza sfociare in paranoie ovviamente. Senza un buon dialogo è davvero difficile durare come coppia quando c'è una grande distanza a mettersi in mezzo.

Più di ogni cosa, per vivere bene un rapporto a distanza bisogna avere un coraggio enorme. Chi conosce l'esperienza sa bene cosa voglio dire: se un rapporto a distanza funziona male si patiscono sofferenze con cui è davvero difficile convivere, sofferenze che farebbero venir la voglia di eliminare tutto e trovarsi un altro partner. Il coraggio serve soprattutto per accettare la realtà, ossia che la situazione è quella che è, senza illudersi di poter gestire la relazione come se si abitasse nello stesso paese.

Quando lo spazio che vi separa diventa troppo grande, inevitabilmente si creano gruppi di amicizia separati che, in caso di gelosia dei partner, diventano la sorgente di infinite litigate costringendo entrambi ad una vita solitaria, infelice, solo per dare un po' più di sicurezza all'altro.

Se questa cosa fa soffrire molto uno dei partner è giusto contenersi nelle uscite, ma solo per un brevissimo periodo post-crisi o post-litigata lasciando il tempo al partner geloso di riprendersi da un eccessiva arrabbiatura. Ricordate che l'obiettivo deve essere la libertà di entrambi nel pieno rispetto reciproco.

É assurdo pensare che a 1000 km di distanza la persona che amiamo viva da asociale solo per farci stare un po' più tranquilli. Dopo un po' di tempo, entrambi dovrebbero riprovare ad uscire con i propri gruppi e, in caso di nuove crisi di gelosia, smettere ancora per chiarirsi e fare un nuovo tentativo.

Alla fine di questa serie di prove, o il problema si risolve o si arriva a capire che il rapporto che si ha non è quello che davvero si desidera, mettendo così fine alla relazione. In questo caso una fiducia incondizionata nel partner può risultare estremamente vantaggiosa, perché a quel punto si capisce che è meglio vivere liberi con il pericolo di essere traditi che vivere “sicuri” dentro una “prigione d'amore”.

Per quanto riguarda il comportamento da tenere per se stessi, se è vero che non bisogna vivere da asociali, è anche vero che non bisogna crearsi situazioni pericolose. Qui bisogna essere onesti con se stessi e fermarsi sempre a riflettere un attimo per capire se una certa situazione, con un nostro amico o amica, sta diventando qualcosa di diverso che una semplice amicizia.

In questo caso, se si vuole dare il via ad una competizione nel nostro cuore, bisogna ricordarsi che il nostro partner a distanza difficilmente potrà competere con chi ha l'opportunità di uscire nel nostro stesso gruppo o lavorare a fianco a noi. É proprio una questione di giustizia, buon senso e lealtà.

Quindi, se avete dei buoni valori o sentimenti, sappiate che in una relazione a distanza dovrete esaltarli tutti perchè saranno proprio loro a salvare il vostro rapporto.
I rapporti deboli, con la distanza, vengono spazzati via come la polvere 
La forza dei vostri rapporti sta proprio in ciò che siete disposti a sacrificare per essi
Buona fortuna.

Commenti