Fiducia reciproca, coppia felice

  Versione 2.0   ?

A tutti nella vita è capitato di ricevere richieste di fiducia, soprattutto dalle persone che amiamo. In base a come ci sentivamo e di come valutavamo la situazione, abbiamo scelto di fidarci oppure no.

In una relazione di coppia invece ci si comporta diversamente: dobbiamo necessariamente fidarci della persona che sta al nostro fianco, se davvero si vuole costruire qualcosa di importante.

Ormai tutte le persone adulte hanno imparato che nulla al mondo può definirsi certo, se non la morte, e questa legge vale soprattutto per tutte le cose intangibili come i sentimenti, l'energia o la volontà.

Nessuno quindi potrà mai avere la certezza di un partner sempre presente, innamorato e fedele. Nonostante tutto, oggi vi introduco quella che per me costituisce il primo pilastro per una coppia felice: la fiducia.

Essenzialmente, noi esseri umani decidiamo di formare delle coppie per facilitare la nostra vita, per avere sempre qualcuno su cui contare, per concretizzare dei progetti importanti.

Una squadra vincente è tale soprattutto quando ogni elemento si fida degli altri elementi, avendo ognuno la serenità necessaria per svolgere al meglio il proprio ruolo. La fiducia nella coppia ha proprio questa funzione:
Più i partner si fidano a vicenda, più serenamente riusciranno a svolgere il loro ruolo e più facilmente potranno raggiungere i propri obiettivi di felicità
La fiducia è un qualcosa legata a doppio filo con tutto ciò che è incerto; è senza senso infatti fidarsi di cose sicure. É banale dire: "se mi butto da un grattacielo ho fiducia che la gravità mi farà scendere" – al contrario, è molto più difficile fidarsi di un essere umano.

Fidarsi di qualcuno è un atto di difficile comprensione, con un significato che va oltre la definizione letterale. Avere fiducia in qualcuno significa:
"io CREDO in te, in tutto quello che dici e che fai";
significa proprio affidarsi al partner, credere in lui anche se ci ha deluso in passato e ci sono delle probabilità che si ripeta.

La fiducia è un dono; regaliamo al nostro partner la possibilità di farci felici, o infelici. Per questo motivo, più cerchiamo di proteggerci e più è difficile fidarsi.

Per fidarsi del partner è necessario credere in se stessi:
"Io CREDO in me, HO FIDUCIA nel fatto che se verrò ferito RIUSCIRÒ A GUARIRE, e se riuscirò a guarire DIVENTERÒ PIÙ FORTE";
senza però distorcere la realtà; alcune volte sopravvalutiamo noi stessi o il nostro partner, dandogli una fiducia che non è pronto a ricevere o che non siamo pronti a dare.

Per questo motivo bisogna essere realisti più che mai, mettere in conto che prima di tutto siamo esseri umani, che sbaglieremo e faremo soffrire chi amiamo, e soprattutto che farlo soffrire non significa per forza desiderare il suo male.
È impossibile non sbagliare, ma si può sempre recuperare
Alcuni pensano che evitando di fidarsi degli altri possono limitare i rischi di sofferenza, ma purtroppo peggiorano solo la situazione. 

Non fidarsi significa soffrire ugualmente: pur avendo meno rischi di soffrire avrete accesso a molte meno occasioni di felicità, ottenendo come risultato un'insoddisfazione esistenziale che vi rovinerà la vita.

Fidandovi del partner potrete avere sofferenze che potrebbero rovinare la vostra intera esistenza ma, come rovescio della medaglia, potrete ottenere gioie che potrebbero illuminare tutta la vostra vita.
Senza rischi, senza sacrifici, non si può ottenere nulla di valore
e questo vale soprattutto nelle relazioni umane.

Ricordate che il nostro modo di dare fiducia va ad influire pesantemente sul dialogo della coppia, che è fondamentale per la comunicazione; se non si comunica, non ci si può confrontare, è diventa difficile trovare soluzioni anche per i problemi più banali.

Quando noi litighiamo, se il nostro partner ha sbagliato frequentemente in passato, tutto quello che ci dice può risultare difficile da accettare proprio perché manca la fiducia nelle sue parole.

Credere nella persona che ci sta accanto significa avere un pensiero del tipo:
"Anche se tu hai sbagliato, io HO FIDUCIA IN TE e CREDO che tu farai il tuo possibile per recuperare i tuoi errori e per correggerli"
Tante volte una coppia, pur volendosi bene, si separa proprio per la mancanza di fiducia, quando uno non crede più che l'altro sia capace o abbia la voglia di aggiustare il rapporto, di correggere un errore, di cambiare un atteggiamento che reca danno.

Avere fiducia nel partner porta però ottimi vantaggi che non andrebbero mai dimenticati:
  • È sempre possibile recuperare gli errori. Se non ci fidiamo del nostro compagno, non avrà un opportunità per recuperare.
  • Il partner che riceve la fiducia può aumentare il suo amor proprio. Fidarsi del nostro partner, se desidera recuperare i suoi errori, può farlo sentire soddisfatto, meritevole, prenderà coscienza di essere importante per qualcuno, responsabile di qualcuno e potrà scegliere di migliorarsi come compagno e come persona.
  • Il partner che dà la fiducia diventa più forte. Fidarsi del partner è molto difficile, ogni volta che lo facciamo rendiamo vulnerabili i nostri punti più deboli. Quando veniamo traditi, i sentimenti negativi ci distruggono e proprio lì noi possiamo fare un salto di qualità. Solo le persone forti non hanno bisogno di proteggersi e, una volta superate le delusioni, questa necessità di difesa dalle sofferenze diminuisce sempre più.
  • IN GENERALE, la fiducia fa emergere il meglio nel nostro partner. Con che coraggio riuscireste a deludere un partner che si fida ciecamente di voi? Più vi fidate e più chi vi ama ha delle ragioni per non deludervi.
Quindi, finché avete forza, date la massima fiducia possibile a chi vi sta accanto. Tutte le cose belle hanno i propri rischi, nel caso dell'amore il rischio sta proprio nell'aver fiducia nell'altro.

Commenti

  1. articolo bellissimo! e sono sicura mi aiuterà in questo momento difficile di crescita interiore.....grazie!

    RispondiElimina

Posta un commento

Condividi con me le tue impressioni e aiutami a rendere i miei post più semplici da capire.

Per non generare liti con gli altri utenti, cerca di essere gentile ed educato: l'aggressività porta altra aggressività.

Sii corretto: rispetta le opinioni degli altri, cerca di comprendere prima di giudicare.

Sii chiaro: se non ti esprimi bene si possono generare incomprensioni e finiresti per creare un confronto diverso da quello che tu vorresti. Cerca di attenerti all'argomento del post.

Non attaccare, ne difendere, nessuno. Cerca di limitarti solo a dire quello che pensi in modo oggettivo, senza provocazioni, sarcasmo o altri fattori che generino un comportamento aggressivo.

COMPRENSIONE NON È APPROVAZIONE.

Qualunque cosa io o gli altri possano scrivere, anche la cosa più orribile, il cercare di comprenderla non vuol dire affatto che la approvi.
Ricordalo, è un ottimo esercizio anche per la vita di tutti i giorni.