La capacità di amare si misura dai sacrifici che si è disposti a fare

  Versione 2.0    ?

Tante volte nella nostra vita di coppia capitano degli attimi, o addirittura dei periodi, in cui ci soffermiamo a metà strada tra l'amore e la paura, tra il "noi" e l' "Io", senza riuscire prendere una vera decisione che possa farci proseguire serenamente per la nostra strada.

Anche se tante volte preferiamo vivere nel dubbio, bisogna accettare che nulla di valore si ottiene senza sforzo, che non si può amare in modo pieno se non riusciamo a superare le nostre paure.

Inoltre, anche se ci sforzassimo di fare ciò, non sarebbe comunque abbastanza: abbiamo anche bisogno degli strumenti adatti.

Per poter realizzare un legame di coppia soddisfacente e di grande valore, abbiamo bisogno di quella virtù chiamata coraggio; il coraggio si genera proprio dall'amore che proviamo per l'altro; è proprio grazie a questo valore che possiamo trovare la forza spirituale per dare amore anche nei momenti più difficili.
Con il coraggio si misura la forza del nostro amore
È raro oggi trovare dei partner coraggiosi, moltissimi quando vedono che la propria felicità è a rischio tagliano prontamente il legame: questo non vuole dire assolutamente che la società è diventata più cattiva, è solo che oggi abbiamo più paura di soffrire

Per avere un forte legame di coppia siamo obbligati ad essere coraggiosi, a lasciare che ogni giorno la persona che ci sta accanto scelga di stare con noi tra tutti gli altri partner possibili. In questo modo il legame può fortificarsi quotidianamente, aumentando la fiducia reciproca.

Infatti, aver coraggio è indispensabile quando si vuole dare fiducia. Pensate sia facile fidarsi di qualcuno che non ci darà MAI certezze? Alcuni preferiscono illudersi che il partner non li tradirebbe mai, ma sappiamo benissimo che gli esseri umani sono condannati all'errore; a tutti può capitare un periodo negativo che influenza le nostre azioni in modo da danneggiare altre persone, soprattutto le persone che amiamo.

Anche per fare delle rinunce diventa essenziale essere coraggiosi. Tantissime volte il nostro ego ci prende più tempo di quello che meriterebbe: quando a casa siamo liberi pensiamo a preoccuparci di cose che non sono nemmeno ancora accadute, oppure fuggiamo dalle preoccupazioni rifugiandoci nella routine, sottraendo tempo alle persone che amiamo.

É vero che nella vita non esiste solo la relazione di coppia; il lavoro, lo studio, lo sport, ecc. Sono cose importanti, ma non bisogna scordarsi che essere in coppia è anche un impegno, una responsabilità e non soltanto un semplice passatempo.

Grazie al coraggio è possibile avere accesso ad una comprensione più ampia, di noi stessi e della persona che amiamo, proprio perché si vince la paura di affrontare argomenti scomodi, di superarci, di accettare fastidiose verità trovando i mezzi per perdonare e perdonarci. 

Per capire bene cosa è il coraggio dobbiamo per forza parlare della paura.
Quando l'amore è forte, e quindi si ha CORAGGIO, non c'è paura che ci sottomette; questa è una delle verità della vita che molti, per i motivi più vari, si ostinano a non voler capire.

Qualcuno però potrà pensare che la paura non c'entra nulla ma anzi, è proprio grazie ad essa che siamo riusciti a fare le imprese più importanti della nostra vita. In realtà questa convinzione è errata, o almeno è frutto di un interpretazione sbagliata.

La paura in sé non è un male, dato che è sempre stata necessaria per la sopravvivenza e l'evoluzione della razza umana, ma lo è il lasciarsi sopraffare da essa.
Le più grandi imprese della nostra vita le abbiamo compiute quando abbiamo superato le nostre paure, grazie al nostro coraggio.
Provate a pensare a chi si lascia dominare dalla paura di perdere l'altro, cosa che di solito viene vista come positiva: solitamente si diventa gelosi stando male per la libertà del partner.

Ma è sano soffrire perché il nostro partner è libero di uscire con chi vuole? Non credo proprio.

Proprio quando la paura di perdere chi amiamo prende il sopravvento, la gelosia diventa possessività, limitando la felicità di chi amiamo con la conseguenza di danneggiarlo solo per proteggere noi stessi. Questo è un ottimo esempio di amore che viene distrutto dalla nostra paura.

Essere coraggiosi significa essere onesti con se stessi, ammettere i propri errori senza giustificazioni, riuscendo così a trovare forti motivazioni per migliorarsi. Tante volte non vogliamo ammettere a noi stessi di essere qualcuno che non vogliamo, proprio perché essere così ci fa paura, ci dà fastidio o fa ribrezzo.

Accettare l'imperfezione della nostra umanità è avere il coraggio di entrare in contatto anche con il peggio di noi, che a sua volta è molto importante per poi accettare le imperfezioni della persona che amiamo.

Accettare la propria imperfezione è ammettere i propri limiti e avere l'umiltà di chiedere aiuto quando pensiamo di mettere a rischio la coppia con le nostre azioni. Noi non siamo dei super eroi ed una coppia è formata da DUE persone; questo vuol dire che in una relazione di coppia lavorare in due è la normalità; solo nei periodi difficili può esser necessario prendersi addosso il peso di tutto.

Essere coraggiosi significa guardare in faccia la realtà. A volte il nostro partner ha dei difetti che preferiamo allontanare dalla nostra mente; facciamo finta che non esistono, ci illudiamo di stare con un'altra persona o, ancora peggio, ci illudiamo di essere un'altra persona. Ma come vi sentireste a non essere amati per quello che siete veramente?

Una persona si ama così come è, anche se fosse il peggior essere del pianeta; questo vale sia per noi stessi che per il nostro partner. Con il coraggio si fa il primo passo per comprendere ciò che ci terrorizza e che difficilmente vorremmo che entrasse nella nostra testa. Provate a pensare a quelle persone che non vogliono accettare che il loro partner ha smesso di amarle, forse vi farete un'idea di quanto sia deleterio vivere nella menzogna.

Mi viene da ridere se penso di dire alla mia ragazza che “ci vuole coraggio per amarla così come è”; sicuramente non sarebbe il massimo del romanticismo. Però non c'è nulla di più onesto e cristallino.

Quando ci arrabbiamo, o semplicemente ci comportiamo male, come possiamo pretendere che il nostro partner superi le sofferenze che gli rechiamo senza un atto di coraggio? Se scegliesse di agire in base alla convenienza, sicuramente penseremo che non ci ama. Con questo esempio dovreste capire quanto il coraggio è legato alla capacità di amare qualcuno.

Il coraggio si può osservare anche nella costanza dei comportamenti. Affrontare costantemente delle situazioni che, secondo il nostro buon senso, non vanno come dovrebbero andare è una circostanza che ci indebolisce molto e che potrebbe traumatizzarci a vita. Ci sono problematiche che non si risolvono subito, nemmeno cambiando due, tre o più metodi di approccio e, proprio in quei momenti, quando ancora si vuole provare un' ennesima soluzione, si vede il coraggio di chi tiene alla coppia, di chi vuole che la storia non finisca, di chi si rialza dopo esser caduto per l'ennesima volta.

Da tutto questo discorso spero che abbiate capito che:
Il partner coraggioso non sta con l'altro per bisogno, ma per amarlo.

Dire “ho bisogno di te” è di sicuro una frase ad effetto ma nella pratica non è sempre segno positivo. Un partner bisognoso è in un periodo di debolezza e se si appoggia abitualmente all'altro può instaurare una consuetudine che può danneggiare il legame di coppia.

A volte sembra far comodo avere un partner bisognoso, questa cosa può addirittura rassicurare se stessi, ma è tutta un' illusione: l'abitudine alla necessità può far diventare l'amore una costrizione che distrugge la coppia dall'interno, facendo nascere in noi un desiderio di evasione. Proprio da questo modo sbagliato di amare nasce il luogo comune che la relazione di coppia è una prigione.

Ma dove possiamo trovare le risorse per alimentare il nostro coraggio? Senza troppi giri di parole:
Per essere coraggiosi è necessario amare la coppia, il nostro partner e noi stessi. 
  • La coppia perché, quando il nostro scopo è il benessere comune, è molto più semplice far felice entrambi; 
  • il nostro partner perché, se ognuno si occupa dell'altro, si riesce ad avere unione e condivisione; 
  • noi stessi perché, se non siamo capaci di rendere felici noi stessi, non saremo capaci nemmeno di rendere felici gli altri.
Queste tre condizioni devono essere soddisfatte contemporaneamente, altrimenti la coppia non può funzionare bene:
  • se amiamo solo la coppia, rischiamo di creare un legame che ha logiche che vanno contro le esigenze dei partner; 
  • se amiamo solo il nostro partner e non amiamo noi stessi, non riusciremo a renderlo felice, non saremo felici, potremmo diventare succubi di lui e approvare dei suoi atteggiamenti che potrebbero danneggiare entrambi; 
  • se amiamo solo noi stessi, rischiamo di diventare egoisti, di usare il partner per il nostro vantaggio, per il nostro piacere. 
Se riuscirete ad essere davvero dei partner coraggiosi, allora avrete già capito cosa vuol dire AMARE.
Vi accorgerete così di come si può amare al massimo dei nostri limiti, riuscirete a diventare degli amanti solidi, capaci di essere un sostegno anche nei momenti più duri.

Proprio quando la propria felicità è a rischio si vede il coraggio di chi ama: il desiderare a qualsiasi prezzo la felicità dell'altro, anche a costo di soffrire, è il più grande atto d'amore in assoluto.
La forza del nostro amore si misura in base ai sacrifici che siamo disposti a fare.

Alla prossima.

Commenti