Natale 2012 - Regaliamo una passione

Oggi è la vigilia di Natale 2012 e, con grande sorpesa (-_-), il mondo non ancora finito.

Come ogni anno mi piace usare questa occasione per proporre qualcosa di positivo e, oggi in particolare, voglio parlarvi un po' delle nostre passioni, ossia ciò che amiamo così tanto da esser disposti a fare sacrifici. 

Da quando è arrivata la crisi vanno sempre più di moda i regali poco costosi e simbolici, con conseguente sollievo sia per il nostro portafoglio che per la nostra anima. Questo anno, il regalo che vi propongo è la possibilità di dare a qualcuno che amate l'opportunità di approfondire, coltivare o praticare la propria passione.

In genere questo metodo è il migliore per scegliere un regalo, infatti sono soprattutto le passioni a accendere gli intenti positivi nell'uomo, nel migliorare se stesso e tutto ciò che lo circonda. 

Cerchiamo di individuare cosa è che fa brillare gli occhi alle persone che amiamo, cosa è che sceglierebbero liberamente se potessero sospendere per un po' il lavoro o lo studio. Se riteniamo questa cosa positiva per il loro benessere, proviamo a trasformarla in un dono.

Anche se a parole sembra difficile, nei fatti vi assicuro che non lo è; io ad esempio mi stavo occupando di cercare un regalo ad una bambina che ama il disegno e i cani e, dopo un po' di ricerche, ho trovato un libro dove si può imparare a disegnare cuccioli. Con la mia ragazza la stessa cosa: ho preso qualcosa che fosse legato alla moda, al vestirsi bene, ecc...

Personalmente in passato ero più il tipo che regalava qualcosa di “utile”: un regalo del genere può essere coerente con il periodo attuale dove tantissimi stanno rinunciando alle loro passioni per far tornare i conti i famiglia, o semplicemente per sopravvivere.

Vivere per sopravvivere non è però così bello, cercate quindi di orientarvi sull'utile o sul dilettevole in base al vostro buon senso ed alla situazione di chi dovrà ricevere il vostro dono. Non c'è nemmeno la necessità di spendere soldi: anche incoraggiare qualcuno a fare qualcosa che desidera ma non ha il coraggio di fare è un regalo.

Coltivare la propria passione è magnifico, perché è una delle massime espressioni di libertà dove esaltiamo l'amore che siamo capaci di dare a persone e cose. Con un dono del genere possiamo comunicare all'altro che non tutto il tempo della nostra vita deve per forza essere usato per fare sacrifici indesiderati; questo messaggio può essere una boccata di aria fresca, soprattutto in questo periodo. 

Io, quest'anno, con ancora meno soldi dell'anno scorso, dovrò usare tanto ingegno e fantasia per sopperire la mancanza di fondi. So che non cambierò la vita a nessuno con un semplice dono, ma spero almeno di rendere piacevolmente memorabile la festività di domani, almeno dando il buon esempio. 

Con affetto, vi auguro: 

BUON NATALE 

PS: Se vi va scrivetemi qualche proposta per l'anno prossimo, pubblicherò il vostro nome nei ringraziamenti.

Commenti