Si può circolare con RC auto scaduta per i primi 15 giorni, senza prendere multe ("si ritiene")

Oggi vi regalo tutto quello ho imparato riguardo a questa cosa che vi racconterò.

Riassumendo, molto brevemente, mi è scaduta l'assicurazione RC auto da qualche giorno, la mia ex compagnia assicurativa non ha favorito il cambio con la nuova, mandandomi in netto ritardo l'attestato di rischio.

Il risultato è che non posso assicurarmi e, pur essendo coperto fino 15 giorni dalla scadenza con la vecchia polizza, rischio comunque di essere multato per l'esposizione del tagliando scaduto.

Tutto ciò mi ha spinto a vederci più chiaro...


Sono andato nella sede della mia nuova compagna assicurativa e una simpatica signorina mi ha detto:
"Puoi circolare liberamente, e non possono nemmeno farti la multa"
Io ovviamente non ci ho creduto e le ho chiesto se poteva lasciarmi qualcosa di scritto che lo attestasse. Mi ha lasciato questa circolare del ministero dell'Interno:

Circolare - 14/02/2013 - Prot. n. 1319 - Rinnovo polizze assicurative

OGGETTO: Decreto legislativo n. 209 del 7 settembre 2005 - Tacito rinnovo delle polizze assicurative. 
MINISTERO DELL'INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria,
delle Comunicazioni e per i reparti Speciali della Polizia di Stato
Servizio Polizia Stradale 
Prot. n. 300/A/1319/13/101/20/21/7
Roma, 14 febbraio 2013 
OGGETTO: Decreto legislativo n. 209 del 7 settembre 2005 - Tacito rinnovo delle polizze assicurative. 
L'articolo 22 del decreto legge n. 179 del 18 ottobre 2012, convertito con modificazioni dalla legge n. 221 del 17 dicembre 2012, ha apportato modifiche al decreto legislativo n. 209 del 7 settembre 2005 "codice delle assicurazioni private", introducendo l'articolo 170-bis riguardante l'esclusione del tacito rinnovo delle polizze assicurative.
La predetta norma stabilisce che le compagnie assicurative debbano stipulare contratti di assicurazione obbligatoria R.C.A., di durata annuale che si risolvono automaticamente alla scadenza naturale e che non possono essere più tacitamente rinnovati. 
In proposito, viene precisato che l'impresa di assicurazione è tenuta ad avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno 30 giorni e nel contempo a mantenere comunque operante la garanzia prestata con il precedente contratto assicurativo fino all'effetto della nuova polizza ovvero fino al quindicesimo giorno successivo alla scadenza del contratto stesso. 
Poiché la norma prevede espressamente l'estensione della copertura assicurativa alla scadenza annuale per un limitato periodo di quindici giorni dalla scadenza, l'assicurato, in attesa di sottoscrivere altro contratto in tempo utile, durante tale periodo può continuare ad esibire il certificato ed il contrassegno scaduti. 
Pertanto, mentre la precedente condizione imponeva di verificare la continuità tra la validità di una polizza e la successiva consentendo all'operatore di polizia, nei casi di mancata copertura assicurativa, di orientare l'accertamento dell'illecito anche sull'applicazione dell'articolo 193 del C.d.S., solo se vi era stata disdetta del contratto o comunque mancanza di proroga automatica della polizza, la nuova previsione normativa estende a tutti il beneficio della copertura assicurativa nel predetto periodo di quindici giorni, rendendo di fatto ininfluente tale ulteriore controllo. 
Alla luce di quanto esposto, si ritiene non più sanzionabile ai sensi degli articoli 180 e 181 del C.d.S. la circolazione del veicolo con il certificato e il contrassegno assicurativo scaduti, atteso che, la garanzia assicurativa prestata con il precedente contratto è estesa in ogni caso, non oltre il quindicesimo giorno dalla data di scadenza dello stesso. 
Le Prefetture - Uffici Territoriali del Governo, che leggono per conoscenza, sono pregate di voler estendere il contenuto della presente ai Corpi o servizi di Polizia Municipale e Provinciale.
IL DIRETTORE CENTRALE
Giuffrè
Leggendo questa circolare, potevo già stare tranquillo, ma per sicurezza sono andato dai vigili, che mi hanno fatto notare:
Alla luce di quanto esposto, si ritiene non più sanzionabile ai sensi degli articoli 180 e 181 del C.d.S. la circolazione del veicolo con il certificato e il contrassegno assicurativo scaduti, atteso che, la garanzia assicurativa prestata con il precedente contratto è estesa in ogni caso, non oltre il quindicesimo giorno dalla data di scadenza dello stesso. 
Questo "si ritiene", significa che le forze dell'ordine sono indirizzate a non fare la multa per il tagliando scaduto ma che, se vogliono, possono anche farla, anche se poi si fa ricorso e il ricorso si vince sicuramente.

Queste informazioni sono ufficiali, spero vi saranno utili.

Per quanto riguarda me, userò la mia auto normalmente cercando di stipulare la polizza nuova al più presto.

Alla prossima.

Commenti

  1. Grazie, utilissime informazioni

    RispondiElimina
  2. peccato che il tacito rinnovo non c'è più , per cui l'assicurazione va rinnovata entro la scadenza, i 15 gionri di tollernanza non ci sono più...:(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco,

      purtroppo non ho trovato nessuna legge che conferma quello che hai detto.
      Potresti darmi il riferimento legislativo?

      A quanto mi risulta i 15 giorni di tolleranza ancora ci sono...

      Elimina
  3. Scusate, ma ci cono o
    no i quindici giorni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che io sappia si. Credo che marco di lullo si sia sbagliato.

      Cmq per esserne sicuro chiama la tua assicurazione!

      Elimina
  4. I 15 giorni di copertura ci sono e sono obbligatori anche se decidi di cambiare assicurazione: Decreto Legge 18.10.2012 n° 179 art. 22 comma 1
    http://www.altalex.com/index.php?idnot=64655#sezione8 link con testo decreto.
    la cosa strana e' come viene interpretato "si ritiene" .........non credo sia giusto. oggi i vigli del mio comune mi hanno fatto una multa perche' non esponevo assicurazione o meglio era espsto il contrassegno scaduto il 23/05/2014, quindi esattamente nei 15 gg, tra l'altro pagato assicurazione sta mattina in attesa di contrassegno arrivato nel pomeriggio. GLi ho detto che eisiste la circolare che regola la tolleranza dei 15 gg ma niente....la multa me l'hanno fatta lo stesso. Domani presentero' un esposto, se ci riesco lo consegno a mano la comandante, per annullare immediatamente il verbale per mancanza di violazione. La libera interpretazione della legge non esiste piu'......."si ritiene non più sanzionabile" non significa fai come ti gira....!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sonia,

      spero sia come dici tu. Io ho riportato quello che mi hanno detto i vigili.

      Certamente, una legge a libera interpretazione non è che sia il massimo.

      Elimina
  5. Ciao Andrea, questa mattina ho presentato e protocollato il mio ricorso al mio comune allegando verbale e stampa della circolare. Prima di protocollare sono riuscita a parlare col vicecomandante dei vigili urbani, ha letto il mio ricorso e in pratica mi ha dato ragione, e di proseguire che tanto tutta la pratica sarebbe stata archiviata. Oggi pomeriggio mi ha telefonato l'ufficio verbali e mi ha detto che stava archiviando tutto. VITTORIA!!!!!!! :). Per arrivare a far valere i miei diritti ho perso quasi due giorni ma alla fine ne e' valsa la pena soprattutto per soddisfazione personale......ma anche per la multa!!! Spero che tutto questo serva a chi si dovesse trovare nella mia stessa condizione a risolvere senza pagare. Quindi ti confermo che quella circolare vale ed e' effettiva in tutti i sensi!!!!! Ti ricordo che la libera interpretazione della legge non esiste piu' soprattutto poi quando e' tutto chiaro e limpido come in questa benedetta circolare. Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissima.

      Sicuramente condividere la tua esperienza aiuterà chiunque verrà a trovarsi in questa pagina...

      Elimina
  6. Posso sapere quanto fosse cara la multa?

    RispondiElimina
  7. Discussione molto utile e molto SOCIAL :una vera ricerca sul campo.

    RispondiElimina
  8. Sto leggendo solo ora queste informazioni. Le ho trovate utili e molto chiare, ho solo un unico dubbio: sono tuttora valide? O è cambiato qualcosa in quest'ultimo anno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo il blog, come è scritto sopra, non è più aggiornato da tempo.

      Le cose infatti sono cambiate, mi pare che adesso il talloncino dell'assicurazione non debba più essere esposto obbligatoriamente,ma potrei sbagliarmi. Le conviene fare una ricerca su sito della motorizzazione o chiedere alla sua assicurazione.

      Elimina
  9. scusate volevo sapere se ad oggi i 15 giorni di proroga ci sono ancora.mi scade oggi...grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, il "Decreto legislativo n. 209 del 7 settembre 2005 - Tacito rinnovo delle polizze assicurative" dice che ci sono.

      Nell'articolo che ho scritto è evidenziato in giallo.

      Elimina

Posta un commento

Condividi con me le tue impressioni e aiutami a rendere i miei post più semplici da capire.

Per non generare liti con gli altri utenti, cerca di essere gentile ed educato: l'aggressività porta altra aggressività.

Sii corretto: rispetta le opinioni degli altri, cerca di comprendere prima di giudicare.

Sii chiaro: se non ti esprimi bene si possono generare incomprensioni e finiresti per creare un confronto diverso da quello che tu vorresti. Cerca di attenerti all'argomento del post.

Non attaccare, ne difendere, nessuno. Cerca di limitarti solo a dire quello che pensi in modo oggettivo, senza provocazioni, sarcasmo o altri fattori che generino un comportamento aggressivo.

COMPRENSIONE NON È APPROVAZIONE.

Qualunque cosa io o gli altri possano scrivere, anche la cosa più orribile, il cercare di comprenderla non vuol dire affatto che la approvi.
Ricordalo, è un ottimo esercizio anche per la vita di tutti i giorni.